sabato 22 maggio 2010

GITA SOCIALE IN GRECIA AD AGOSTO

Di seguito l'itinerario del viaggio nella Grecia del Nord che proponiamo a soci, familiari ed ospiti per le prossime vacanze estive.

Giovedì 12 agosto – Primo giorno: Bus Taranto/Bari Porto. Imbarco con vettore Superfast Ferries per la Grecia. Sistemazione nelle cabine prenotate. Cena libera a bordo e pernottamento.

Venerdì 13 agosto – secondo giorno: Sbarco ad Igoumenitsa, incontro con bus ellenico, guida e partenza per Kalambaka.
Visita a 2 dei Monasteri delle Meteore, centri spirituali di monaci ed eremiti ricchi di icone e di affreschi di immenso valore. Pranzo libero. Trasferimento in hotel a Kalambaka. Sistemazione, cena in taverna e pernottamento in albergo.

Sabato 14 agosto – terzo giorno: Colazione in hotel. Partenza per Katerini. Visita guidata di Dion. Visita al canyon dell’Olimpo ed al castello franco di Platamonas, a picco sul mare. Pranzo libero. Nel pomeriggio trasferimento a Katerini/Paralia, sulla Riviera dell’Olimpo, a pochi chilometri dal monte sacro degli antichi. Cena in taverna e pernottamento in hotel.

Domenica 15 agosto – FERRAGOSTO – quarto giorno: Colazione in hotel. MARE. Pranzo libero. In serata rientro in hotel a Paralia/Katerini. Cena in taverna e pernottamento in albergo.

Lunedì 16 agosto – quinto giorno: Colazione in hotel. MARE. Pranzo libero. In serata rientro in hotel a Paralia/Katerini. Cena in taverna e pernottamento in albergo.

Martedì 17 agosto – sesto giorno: Colazione in hotel. Partenza per Salonicco e visita guidata. Museo Archeologico, la Rotonda, la chiesa di San Demetrio. Pranzo libero. In serata rientro in hotel a Paralia/Katerini. Cena in taverna e pernottamento in albergo.

Mercoledì 18 agosto – settimo giorno: Colazione in hotel. Partenza per la visita di quello che fu il cuore del regno di Filippo II e di suo figlio Alessandro. Pella, la seconda capitale del regno e luogo di nascita di Alessandro. Edessa con le sue famose cascate. Pranzo libero. In serata rientro in hotel a Paralia/Katerini. Cena in taverna e pernottamento in albergo.

Giovedì 19 agosto – ottavo giorno: Colazione in hotel. MARE. Pranzo libero. In serata rientro in hotel a Paralia/Katerini. Cena in taverna e pernottamento in albergo.

Venerdì 20 agosto – nono giorno: Colazione in hotel. Visiteremo Stagira, l’odierna Stavro, è un antica città della Macedonia situata nella penisola calcidica, nota soprattutto per essere la città natale di Aristotele. L’ affascinante visita alle grotte di Petralona e una collezione di oggetti preistorici. Il canale di Potidea è un canale artificiale navigabile che taglia, fin dall’antichità, la propaggine più occidentale della penisola Calcidica. Pranzo libero. Resti di Olinto, antica città greca della Calcidica sulla sinistra del fiume omonimo, a due chilometri dal mare, su due modesti rilievi della pianura che si distende dinnanzi al golfo di Torone. In serata rientro in hotel a Paralia/Katerini. Cena in taverna e pernottamento in albergo.

Sabato 21 agosto – decimo giorno: Prima colazione in hotel. Partenza per Vergina, la sede delle tombe reali della dinastia macedone degli Argeadi, la famiglia di Filippo II ed Alessandro Magno. Pranzo libero. Partenza per Igoumenitsa. Imbarco sulla nave e sistemazione nelle cabine riservate. Cena libera a bordo e pernottamento.

Domenica 22 agosto – undicesimo giorno: Arrivo al porto di Bari. Bus Bari Porto/TA. Arrivo a Taranto e fine dei servizi.

L'offerta comprende:
-Transfer Taranto/Bari Porto all'andata e Bari Porto/Taranto al rientro.
- Viaggio a/r in nave Bari-Igoumenitsa/Igoumenitsa-Bari (Superfast Ferries).
- Bus Gt a disposizione del gruppo per tutti i trasferimenti indicati in programma.
- Trattamento di mezza pensione, 8 colazioni e 8 cene in hotel.
- Sistemazione in hotel 3* sup a Paralia/Katerini, in camere prenotate.
- Accompagnatore e assistenza del tour-operator a disposizione del gruppo 24 ore su 24 per tutta la durata del soggiorno.
- Guide ufficiali nei siti e musei.
-Tasse Portuali.
-Iva.

L'offerta non comprende:
-I pasti indicati come liberi in programma e comunque non compresi nel trattamento di mezza pensione.
-Le bevande ai pasti
-Ingressi a siti e musei
-Tutti gli extra a titolo personale
-Tutto quanto non specificatamente indicato alla voce “La quota comprende”

ALLEGATO HOTEL

Paralia/Katerini: Hotel Poseidon 3* sup; tel. 23510 61331 http://www.paraliaposeidon.gr/
Kalambaka: Hotel Antoniadis 4* tel. 0030 24320 24387 www.hotelantoniadis.gr

QUESTA PROPOSTA E’ VALIDA PER IL VIAGGIO DAL 12 AL 22 AGOSTO 2010

PER TUTTE LE INFORMAZIONI SU SISTEMAZIONI E PREZZI CONTATTARE dopolavorofilellenico@hotmail.it


mercoledì 19 maggio 2010

19 MAGGIO: GIORNATA DELLA MEMORIA PER L'ECCIDIO DEI GRECI DEL PONTO

Ricorre in queste ore la Giornata della Memoria per ricordare il genocidio dei Greci Pontioi compiuto dai Giovani Turchi durante il governo di Mustafà Kemal, detto Ataturk (padre dei Turchi) tra il 1916 e il 1923 al grido di "La Turchia ai Turchi".

L'AMERICANA EVA PALMER E LE FESTE DELFICHE IN GRECIA NE PARLERA' PER NOI L'ARCHEOLOGO DIMITRIS ROUBIS.

"Eva Palmer: un'americana dall'animo greco.
La realizzazione delle Feste Delfiche in Grecia"
è il titolo della prossima manifestazione
del Dopolavoro Filellenico.
Relatore Dimitris Roubis,
archeologo dell'IBAM-CNR
(Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali -
Consiglio Nazionale delle Ricerche)
Scuola di Specializzazione in Archeologia - UNIBAS.
Venerdì 4 giugno alle ore 17,30
Aula Magna del liceo classico Quinto Ennio,
via Abruzzo 13 - Taranto











RIUNIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO

Venerdì 21 maggio alle ore 19,30 si riunirà il Consiglio Direttivo del Dopolavoro Filellenico per l'insediamento ufficiale dei nuovi componenti eletti per l'anno sociale 2010/2011, per l'elezione delle cariche sociali di segretario e tesoriere e per le decisioni operative in merito alle prossime iniziative dell'associazione.

martedì 18 maggio 2010

PRIMA COMUNIONE DI GIULIO




Il fotografo ufficiale della nostra associazione ha festeggiato domenica 16 maggio nella chiesa di San Lorenzo da Brindisi la sua Prima Comunione. La cerimonia animata dalle catechiste Teresa e Antonella è stata celebrata da padre Damiano. Dopo la Messa, Giulio ha invitato alla festa mamma e papà, nonni, zii e cuginetto.

domenica 16 maggio 2010

DANZE GRECHE SUL PALCOSCENICO CON IL TEATROSMILE

I giovanissimi amici del Teatrosmile, guidati con maestria ed entusiasmo da Alessandra Basile, hanno messo in scena nel teatro della parrocchia "Spirito Santo"due musical tratti dal disneyano Hercules e da Sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare. Nel corso delle due rappresentazioni attori e ballerini in erba hanno eseguito due coreografie tratte dalle danze greche Karagouna e Sirtaki che hanno imparato ai corsi tenuti al Quinto Ennio da Ketty Meliadou per il Dopolavoro Filellenico. Nel primo video dopo i ringraziamenti di Alessandra Basile alla nostra associazione e a Ketty danzano i bambini, nel secondo gli adolescenti trasportati da Marco si esibiscono nei passi del celebre Sirtaki. Alla fine della serata la regista ha simpaticamente offerto a Daniela, chiamata sul palco, un bellissimo mazzo di fiori.
Le riprese video non sono eccellenti, ma ringraziamo il fotografo ufficiale Giulio per avercele fornite.




video


video

giovedì 13 maggio 2010

INVIATA AL PRESIDENTE NAPOLITANO LA PETIZIONE PER I CADUTI DI KOS PROMOSSA DAL COL. LIUZZI

Una petizione con la firma di 4162 cittadini italiani residenti in patria ed all'estero e con il sostegno della Associazione Nazionale ex Internati, Associazione Nazionale Superstiti Reduci e Famiglie Caduti Divisione Acqui, Istituto Storico autonomo della Resistenza dei Militari Italiani all'Estero, Associazione Lasalliana ex alunni di Rodi, è stata indirizzata al Presidente della Repubblica perché, a distanza di oltre 66 anni, si svolga una prima cerimonia di commemorazione pubblica, con gli onori dovuti, per i 103 ufficiali dimenticati ; si ricerchino le altre 37 salme a Lambi, nel Nord Est dell'isola di Kos, come da testimonianze disponibili e perchè si includa Kos negli itinerari della memoria insieme a Cefalonia, El Alamein, Sant’Anna di Stazzena, Sivignano, ecc.

Promotori :

- Pietro Giovanni Liuzzi, colonnello dell'Esercito nella riserva, autore del libro: Kos, una tragedia dimenticata, settembre 1943 - maggio 1945;

- Benito Bonelli, fratello del sottotenente Fernando Bonelli;

- Maria Franzini, vedova del sottotenente Gaspare Nocera;

- Giuseppina D'Onofrio, vedova del tenente Angelo Velasquez;

- Vittorio Velasquez, figlio del tenente Angelo Velasquez;

- Giuliano Cappelli, figlio del tenente Vincenzo Andrea Cappelli;

- Franco Cappelli, figlio del tenente Vincenzo Andrea Cappelli;

- Antonio Cardinale, nipote del tenente Vincenzo Cardinale;

- Pompeo Capparuccia, nipote del tenente Filippo Capparuccia;

- Severino De Prosperis, mitragliere del 10° Reggimento Ftr. "Regina";

- Argiri Puglia, testimone, dodicenne, degli avvenimenti a Kos.

L’isola di KOS, tra le maggiori dell’arcipelago del Dodecaneso, fu teatro di uno dei tanti crimini di guerra perpetrati dall’Esercito Tedesco nei confronti dei militari italiani che, tenendo fede al giuramento prestato, si rifiutarono di aderire alla Repubblica di Salò.

L’isola, strategicamente importante per il controllo del Teatro Operativo dei Balcani attraverso il locale aeroporto, era presidiata da due battaglioni del 10° reggimento di fanteria “Regina” e unità di artiglieria sostenuti da 1500 militari britannici giunti nei giorni seguenti l’8 settembre 1943. L'isola venne attaccata il 3 ottobre 1943 e le soverchianti forze tedesche, dopo 36 ore di combattimento, costrinsero alla resa i difensori. Circa 3000 dei 4000 militari italiani furono catturati ed ammassati nel castello di KOS senza alcun rispetto delle norme della Convenzione di Ginevra; ai militari britannici catturati fu riconosciuto lo status di prigionieri di guerra.

Dei 148 ufficiali italiani: 7 passarono con i tedeschi, 28 riuscirono a fuggire in Turchia, 10 ricoverati in ospedale furono poi trasferiti in Germania, 103 furono fucilati. I corpi di 66 ufficiali, dei quali 42 riconosciuti, vennero ritrovati in 8 fosse comuni. Gli altri 37 corpi, da allora, non sono mai stati cercati sebbene si conoscano i possibili luoghi delle fucilazioni.

La strage, che si aggiunge a quella di Cefalonia, è stata dimenticata da tutti.

mercoledì 12 maggio 2010

INTERVISTA A BLUSTAR

video
Telegiornale di BLUSTAR TV del 12 maggio 2010 ore 14,00. Intervista al presidente del Dopolavoro Filellenico sul contributo alla organizzazione della mostra fotografica "Europa Unita: ritorno a Cefalonia"

SPOSI FABIO E MIRIAM


Felice evento per la nostra associazione: il 12 maggio 2010 nella chiesa Santa Maria La Nova di Pulsano si sono sposati i soci fondatori Fabio e Miriam. Testimoni per lo sposo la sorella e socia Michéle e per la sposa l'amica Debora. Ai novelli coniugi, ai genitori, alle loro famiglie gli auguri affettuosi del DOPOLAVORO FILELLENICO.
ΝΑ ΖΗΣΟΥΝ ΟΙ ΝΙΟΠΑΝΤΡΟΙ !

LA CANZONE DEL GRUPPO - ΚΑΠΟΥ ΘΑ ΣΥΝΑΝΤΗΘΟΥΜΕ

Abbiamo scelto questa canzone perché in qualche modo ci rappresenta, anche se è una condizione piuttosto comune a molti nella nostra epoca. Anche noi quando dobbiamo riunirci, per un motivo o per l'altro, per impegni di uno o dell'altro, troviamo difficile se non impossibile incontrarci. Inoltre è cantata da un gruppo di bravi artisti affiatati che speriamo possano portare fortuna alla nostra associazione. Cliccando qui possiamo trovare il testo e la traduzione in italiano